Politica / Politica

Commenta Stampa

PdL Campania presenterà un emendamento


PdL Campania presenterà un emendamento
02/07/2013, 12:44

I senatori campani del PdL, attesa la diversità dei criteri seguiti dalle Procure della Repubblica del distretto di Napoli e del distretto di Salerno, con indubbia e spesso ingiustificata sperequazione dei destinatari degli ordini di demolizione, al solo fine di consentire un sereno confronto con le altre forze politiche, comunicano che, una volta chiusa la discussione generale, presenteranno il seguente emendamento al disegno di legge n. 580 presentato dal senatore Falanga (disposizione per la razionalizzazione delle competenze in materia di demolizione dei manufatti abusivi).

Tutti i soggetti istituzionali titolari a qualsiasi titolo delle competenze in ordine alla esecuzione delle demolizione dei manufatti abusivamente realizzati, entro il 31 gennaio di ogni anno predispongono un piano degli abbattimenti da porre in essere nei dodici mesi successivi, ove sono individuati gli immobili da demolire secondo il seguente ordine di priorità:
1) Immobili per i quali è stato accertato il pericolo di crollo;

2) Immobili la cui titolarità è riconducibile anche in via mediata ad esponenti della criminalità organizzata;

3) Immobili che ricadono in aree classificate ad elevato rischio dai Piani di Bacino per l'Assetto Idrogeologico;

4) Immobili per i quali la competente autorità amministrativa ha riscontrato un rilevante e comprovato impatto ambientale, anche sotto il profilo paesaggistico;

5) Immobili destinati ad utilizzi diversi da quello abitativo e nei quali non viene esercitata alcuna attività produttiva;

6) Immobili che, indipendentemente dalla destinazione funzionale, non risultano ancora ultimati

7) Immobili adibiti ad attività produttive di tipo industriale e/ o commerciale;

8) Immobili aventi destinazione residenziale, la cui titolarità è riconducibile a soggetti appartenenti a nuclei familiari che dispongono di altra soluzione abitativa;

9) Immobili aventi destinazione residenziale la cui titolarità è riconducibile a soggetti appartenenti a nuclei familiari che non dispongono di altra soluzione abitativa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©