Politica / Politica

Commenta Stampa

Pdl, Cicchitto: ''Grande coalizione è fantapolitica"


Pdl, Cicchitto: ''Grande coalizione è fantapolitica'
12/08/2012, 22:25

ROMA - C'è, come al solito, chi rema a favore e chi rema contro; ed è il caso di dirlo: Fabrizio Cicchitto non è sempre stato uccello del buon augurio per Silvio Berlusconi, men che meno portatore di favori o di voti. Un fatto è certo: il capogruppo del Pdl alla Camera è tornato a fare danni, politicamente parlando, occupandosi delle grandi colazioni allargate o meno che Alfano ha in mente e di cui si sta occupando lo stesso Berlusconi. Ma per fugare tutti i dubbi su possibili e malsani gemellaggi. Cicchitto rassicura tutti: "...queste ipotesi ci sembrano collocate nella dimensione della fantapolitica perché invece la dialettica politica reale è costituita da ben altro e cioè dal tentativo in atto di formare una sorta di CLN anti-berlusconiano costituito dal Pd, dall'Udc e da Sel, una alleanza costituita insieme per ragioni politiche e di potere". L'usignolo del Pdl poi continua: "Per affrontare una partita che si profila assai dura e difficile, occorre un Pdl omogeneo e unito ...". Un monito vero e proprio, un niet politico inconfondibile, un ordine di cordata; chiamatelo come volete, ma il Pdl nel 2013 appare veramente da solo. Ma al di là dei dettami di questo o quello, ciò che farà la storia dei prossimi mesi saranno sicuramente le scelte di Berlusconi e quelle del segretario nazionale Alfano che, al momento, appaiano essere le uniche due teste che ragionano.

 

 

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©