Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Colpito al volto da uno sconosciuto

Pdl: Daniele Capezzone vittima di un'aggressione


Pdl: Daniele Capezzone vittima di un'aggressione
26/10/2010, 20:10

ROMA – A pochi metri dalla sede di via dell'Umiltà, Daniele Capezzone, portavoce nazionale del Pdl, è stato colpito al viso, con un pugno, da uno sconosciuto, che poi è scappato. A riferirlo è Gregorio Fontana, deputato del Popolo della libertà, che insieme al coordinatore nazionale, Denis Verdini sono stati i primi a soccorrere il collega. Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia. Capezzone è stato immediatamente soccorso e portato al più vicino ospedale in ambulanza. «Si tratta di un fatto gravissimo, sintomo di un clima avvelenato e di tensione che condanniamo», dice Fontana. Il portavoce del partito, telefonicamente ha spiegato: «Ora non posso parlare, sto facendo degli accertamenti medici».
"Esprimiamo una totale solidarietà a Daniele Capezzone e rileviamo -
dice il capogruppo Cicchitto- che l'atmosfera peggiora sempre di più a causa dell'esistenza di uno squadrismo di sinistra che accentua col passare del tempo la sua arroganza e la sua aggressività. Il noto network dell'odio sta producendo effetti nefasti sempre più' visibili".
Con spirito solidale, Renato Brunetta precisa: "Da tempo metteva in guardia il Paese da un clima politico avvelenato, che tanti seminatori di odio non esitano ad alimentare con un linguaggio violento. Purtroppo (per lui e per tutti noi) anche questa volta ha avuto ragione".

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©