Politica / Politica

Commenta Stampa

“Domani esposto a Procura”

Pdl, Di Pietro: “Berlusconi viola codice penale”


Pdl, Di Pietro: “Berlusconi viola codice penale”
18/09/2013, 21:30

"Silvio Berlusconi non si smentisce mai. Anche oggi è riuscito a commettere un reato. Egli, infatti, ha violato l'articolo 290 del Codice penale che recita: 'E' punito chiunque pubblicamente vilipende la Repubblica, le Assemblee legislative o una di queste, ovvero il governo o la Corte Costituzionale o l'ordine giudiziario'". È quanto afferma Antonio Di Pietro, presidente dell'Italia dei Valori, in un video messaggio pubblicato sul suo blog. "Se provate a risentire l'intervento di Berlusconi – dice ancora il presidente  - vi renderete conto che, riferendosi alla magistratura, ha affermato che 'è un contropotere dello Stato e che 'siamo diventati una democrazia dimezzata, alla mercé di una magistratura politicizzata'. In sostanza - prosegue - Berlusconi accusa la magistratura, contrariamente al vero, di utilizzare il proprio ruolo non per far rispettare la legge, ma per violarla". "Siccome questo non è vero - continua Di Pietro - ha commesso il reato indicato all'articolo 290 del Codice penale. Per tale motivo, noi dell'Idv abbiamo preparato un esposto che, domani stesso, presenteremo alla Procura della Repubblica contro Silvio Berlusconi, affinché questa proceda penalmente nei suoi confronti per attentato a un organo costituzionale, in particolare a quello giudiziario, per averlo squalificato mentre questo svolgeva il proprio lavoro. Credo - conclude - sia arrivato il momento di iniziare a far rispettare le leggi e di fidarsi solo di chi le rispetta".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©