Politica / Politica

Commenta Stampa

Accantonato l'articolo 1 della riforma costituzionale

Pdl e Lega votano no alla riduzione dei deputati


Pdl e Lega votano no alla riduzione dei deputati
20/06/2012, 12:06

ROMA - Un blitz ben riuscito, che ha visto il riformarsi della maggioranza di un tempo: Pdl e Lega bloccano al Senato la discussione sull'articolo 1 della riforma costituzionale, quella che riguarda il numero dei deputati e dei senatori. La proposta prevede una riduzione molto blanda, del 20%, di deputati e senatori; eppure a quanto pare è già troppo per alcuni partiti, a giudicare dal comportamento dei due partiti che hanno guidato il Paese fino al novembre scorso.
La proposta di un accantonamento è stata avanzata dal capogruppo leghista Federico Bricolo ed immediatamente accolta dal vicecapogruppo del Pdl Gaetano Quagliariello. I loro voti hanno fatto il resto, nonostante le proteste del Pd e la netta opposizione dell'Idv. Che, con il senatore Li Gotti è stato esplicito: "Non c'entrano niente la forma di stato o quella di governo. Qui si sta parlando della riduzione dei deputati. Siete d'accordo o no? o avete un problema di posti? se avete problema di posti ditelo".
Schifani ha cercato di difendere i propri colleghi di partito, specificando che l'accantonamentod ell'articolo non significa che esso non verrà discusso.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©