Politica / Politica

Commenta Stampa

Pdl, Ermanno Russo: "Nitto Palma uomo giusto per il rilancio dell'azione di governo in Campania"


Pdl, Ermanno Russo: 'Nitto Palma uomo giusto per il rilancio dell'azione di governo in Campania'
25/01/2012, 15:01

“Nitto Palma è l'uomo giusto per il rilancio dell'azione di governo in Campania”. L'assessore regionale del Pdl Ermanno Russo dedica sul suo sito internet (www.ermannorusso.it) un intero intervento alla nomina del nuovo commissario del Popolo della Libertà, commentando con soddisfazione la scelta di Berlusconi ed Angelino Alfano di indicare l'ex Guardasigilii alla guida del partito campano.
“Il fatto che la nomina di Nitto Palma sia stata accolta con unanime entusiasmo fa ben sperare per il futuro del Popolo della Libertà, che oggi governa Regione, quattro Province su cinque e numerosi Comuni. E' evidente che l'indicazione venuta dai vertici nazionali del Pdl non ha preso in contropiede il gruppo dirigente della Campania, che anche in questo caso ha dimostrato una compattezza ed una solidità mai così nitida in altri momenti della sua storia”, scrive Ermanno Russo nella sua rubrica di approfondimento in internet “In fondo, in fondo”.
“In Campania non si è chiamati ad una ricostruzione – continua l'assessore regionale –, perché non c'è stato alcun terremoto da queste parti, tutt'al più ci sarà bisogno di rimettersi intorno al tavolo per pianificare, dal momento che si è quasi ovunque al giro di boa, un'azione integrata di governo a tutti i livelli istituzionali, in modo da potersi poi presentare alle scadenze elettorali con un bilancio in positivo ed una prospettiva politica ed amministrativa credibile”.
“Al Sud come altrove c'è bisogno di più politica o, per meglio dire, di buona politica in misura sempre maggiore. La tendenza in voga nell'ultimo periodo in questo Paese di affidarsi incondizionatamente ai tecnici non sta dando i frutti sperati. Le ricadute sul tenore e sulla qualità della vita dei cittadini sono francamente modeste. La gente è stufa di vedersi imbrigliata in fredde statistiche che non danno la cifra di un disagio oramai molto più in là della soglia di guardia. Occorre tornare ad una visione strategica dell'azione di governo – continua Ermanno Russo –, che non soddisfi soltanto standard di contabilità e profili ragionieristici, ma sia in grado di tracciare la rotta in maniera prospettica, aprendo occasioni di sviluppo sul territorio e ricalibrando i sistemi di goverance su scala regionale”.
“Non a caso la prima indicazione che proviene dalle dichiarazioni di Nitto Palma rilasciate in queste ore alla stampa è quella di ascoltare tutti. I quadri dirigenti, i parlamentari, i rappresentanti del partito nelle istituzioni e sul territorio. E' la ricetta giusta, forse l'unica, per ricucire un rapporto con i cittadini, e non soltanto con gli elettori, che negli ultimi tempi, complice la crisi economica, è andato via via sgranandosi. La mediazione della politica in certi casi è l'unica soluzione per uscire da situazioni di impasse. Nitto Palma – conclude l'assessore – è la testimonianza più lucida di come si possa affrontare una situazione difficile, quale è quella sociale ed economica campana, ragionando con chi deve prendere le decisioni e con chi deve rappresentare all'esterno, tra la gente, chi le decisioni le ha già prese e le prenderà. C'è molta politica in questo, ma – soprattutto – c'è buona politica. Ecco perché la nomina del neocommissario ha messo tutti d'accordo. Perché l'uomo, prima ancora che il politico, ha convinto”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©