Politica / Regione

Commenta Stampa

Vari i nodi sospesi che il partito dovrà affrontare nel 2012

Pdl, per il dopo Cosentino spunta il nome di Lupi


.

Pdl, per il dopo Cosentino spunta il nome di Lupi
28/12/2011, 15:12

NAPOLI – Lavora senza sosta il Pdl campano per la sua riorganizzazione dopo la vicenda che ha coinvolto Nicola Cosentino. A ricoprire il ruolo di commissario, presumibilmente, sarà Maurizio Lupi o in alternativa l’ex ministro Raffaele Fitto. Quest’ultima ipotesi, però, è molto meno probabile. La nomina, comunque, non avverrà prima di gennaio perché si attende l’esito della vicenda giudiziaria che ha coinvolto Cosentino: il 10 gennaio la giunta per le autorizzazioni per la Camera, si esprimerà sulla richiesta di custodia cautelare in carcere ed in caso di voto favorevole 48 ore dopo  toccherà all’aula di Montecitorio.

E intanto i massimi dirigenti del Pdl, a partire dal Presidente Silvio Berlusconi e dal segretario Angelino Alfano, si stanno dando da fare per coinvolgere la Lega e le altre forze politiche per salvare Cosentino dal carcere. Certo la strada è in salita, ma da Roma fanno sapere che sono pronti a dare battaglia.

Nel 2012 il Pdl dovrà affrontare, inoltre, altri nodi sospesi da mesi: in primis toccherà al problema dei doppi incarichi. Ma non solo: vanno fissate anche le date dei congressi provinciali e cittadini, le incognite principali riguardano Napoli dove si preannuncia una battaglia all’ultimo voto tra l’uscente Marcello Taglialatela e il deputato Amedeo Laboccetta.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©