Politica / Politica

Commenta Stampa

Pdl, Santori: "No a guerra dopata delle tessere"


Pdl, Santori: 'No a guerra dopata delle tessere'
07/11/2011, 12:11

"Il brillante risultato del tesseramento dimostra che il partito e' vivo e che il popolo del centrodestra spera ancora in un cambiamento di cui può e deve essere l'artefice. Ma questo risultato non deve far gridare vittoria a nessuno, perché sarà il congresso la vera cartina tornasole per tutti. Urlare ai quattro venti il numero dei tesserati ora e' come partecipare a un concorso di bellezza mostrando muscoli dopati. La vera sfida sarà portare gli iscritti al voto congressuale attraverso il coinvolgimento e la possibilità di eleggere direttamente i loro rappresentanti e di non trovarsi di fronte ad accordi preconfezionati sottobanco dai soliti noti. Solo chi si e' "allenato" con la fatica e il sudore, rappresentando da sempre le reali esigenze della gente, sarà il vero vincitore e promotore di un cambiamento necessario quanto atteso". Lo dichiara Fabrizio Santori, consigliere del Pdl di Roma Capitale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©