Politica / Parlamento

Commenta Stampa

“Lega all’opposizione? Solo mossa tattica in pubblico”

Pdl-Lega: quell’idilliaco rapporto che fu. O che è?

Berlusconi: “Bossi sa che da solo al Nord non vince”

Pdl-Lega: quell’idilliaco rapporto che fu. O che è?
06/12/2011, 14:12

ROMA – Quali saranno gli scenari futuri che andranno a caratterizzare il rapporto Lega – Pdl non è ancora possibile saperlo, ma di sicuro si sa che l’ex premier non ha intenzione di rinunciare all’idilliaca alleanza che fu. Nonostante siano gli stessi leghisti più in vista a ribadire giorno dopo giorno che il legame con il partito di Berlusconi è ormai in frantumi, il Cavaliere non desiste e non riesce a dare per persa l’alleanza con la Lega. E torna a ribadirlo ancora una volta: questa volta parlando all’ufficio di Presidenza del Pdl, tenutosi questa mattina.
Silvio Berlusconi sembra non volersene fare una ragione e avrebbe spiegato che la presa di distanza di Umberto Bossi è dettata dalla necessità di riconquistare il suo elettorato. Ma il Carroccio, sarebbe stato il ragionamento del Cavaliere, sa che da solo al Nord non vince: per questo, occorre mantenere aperti i rapporti, anche sotto il profilo umano ed anche attraverso il lavoro dei capigruppo. “In futuro saremo ancora con loro” assicura l’ex premier. Soprattutto Berlusconi sembra proprio non gradire quell’ “ex alleati” che negli ultimi tempi viene pronunciato dalla Lega nel definire lui stesso e i vecchi amici pidiellini: al riguardo assicura che, contrariamente a quanto viene reso pubblico, dai singoli riceve “rassicurazioni quotidiane della loro vicinanza”. In altre parole, per Berlusconi la Lega si sarebbe detta all’opposizione solo in pubblico e solo per una mossa tattica: dai vari esponenti del Carroccio, e soprattutto in separata sede, arriverebbero invece rassicurazioni continue sulla forte tenuta del rapporto Lega – Pdl.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©