Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il Professore ha incontrato i leader dei partiti

Pd-Pdl-Udc: a breve una mozione “pro Monti”

È nata una maggioranza politica unita?

Pd-Pdl-Udc: a breve una mozione “pro Monti”
17/01/2012, 09:01

ROMA – L’incontro a palazzo Chigi c’è stato. Il Professore lo ha definito “proficuo”, mentre dai leader dei partiti che sostengono l’esecutivo sono arrivate versioni simili, ma che non coincidono in tutto e per tutto. Se il segretario del Pdl e del Pd mettono subito in chiaro che il faccia a faccia con il premier non è servito a sancire la nascita di una maggioranza coesa, dall’altro lato il leader dell’Udc afferma il contrario e dice che la maggioranza che sostiene Mario Monti c’è ed è “una maggioranza politica”. Alla fine del pranzo a tre, durato circa tre ore, pur non trovandosi d’accordo sulla natura della maggioranza che sostiene il governo Monti, Angelino Alfano, Pierluigi Bersani e Pierferdinando Casini si trovano d’accordo, però, sulla stesura di una mozione comune sulla politica europea: una mozione parlamentare unitaria tra Pdl, Pd e Udc per “rafforzare” Mario Monti al consiglio europeo del 30 gennaio. A costruire il testo ci penserà il ministro per le Politiche Ue, Enzo Moavero. Tutto questo dovrebbe essere sufficiente a Monti per arrivare a Bruxelles con tre carte da giocare: la manovra con la riforma delle pensioni già in vigore, il decreto sulle liberalizzazioni (slittato a venerdì) e il voto parlamentare a sostegno della sua politica europea. Il voto dovrebbe esserci tra il 25 e il 28 di gennaio. Dal canto suo l’Idv non ci sta e il suo leader già fa sapere che si muoverà da solo: “Prendiamo atto, per bocca di uno dei protagonisti dell’incontro, che oggi è nata una maggioranza politica, benchè ne dica il finto ingenuo Bersani. Maggioranza di cui non facciamo parte” e per questo l’Idv farà una sua mozione.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©