Politica / Politica

Commenta Stampa

Pediatria, intesa Campania e Liguria per collaborazione Santobono e Gaslini


Pediatria, intesa Campania e Liguria per collaborazione Santobono e Gaslini
25/05/2012, 16:05

Il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, l’assessore alla Salute della Regione Liguria Claudio Montaldo, il direttore generale del Santobono-Pausilipon Anna Maria Minicucci e il presidente dell’Istituto Gaslini di Genova Vincenzo Lorenzelli hanno firmato oggi a palazzo Santa Lucia un protocollo d’intesa per rafforzare la cooperazione tra le due strutture pediatriche.

Alla firma era presente il consigliere del presidente Caldoro per la Sanità Raffaele Calabrò.

L’accordo, di durata triennale, prevede una collaborazione operativa nei seguenti campi: Ematologia, anche oncologica, Neuro-oncologia, Trapianto cellule staminali emopoietiche, Terapia del Dolore e Cure palliative, Assistenza psico-oncologica e infermieristica. Successivamente, saranno interessati anche i settori dell’otorinolaringoiatria, per la cura della sordità infantile, malattie infettive, malattie reumatiche e rare, pediatria d’urgenza, assistenza psicologica ai pazienti e famiglie.

Verranno altresì sviluppati progetti di formazione e ricerca scientifica in ambito pediatrico, e sperimentati modelli organizzativi e gestionali innovativi.

“Ancora una volta – ha detto il presidente Caldoro – siamo in grado di parlare di sanità di qualità.

“Oggi sanciamo una forte collaborazione tra i due ospedali e le due Regioni, che ci consentirà di raggiungere ulteriori e significativi traguardi nell’ambito dell’assistenza sanitaria”, ha concluso il presidente.

“Questa – ha aggiunto l’assessore Montaldo – è una bella occasione di sistema sanitario unico per tutto il Paese. Lo scopo dell’intesa è far muovere i medici anziché i piccoli pazienti, per assicurare ad essi piena continuità assistenziale.”

“E’ l’esempio – ha sottolineato il consigliere Calabrò – di come si possa fare buona sanità creando rete. Siamo di fronte a due grandi realtà, che si aiutano reciprocamente scambiandosi le eccellenze esistenti.”

“La collaborazione tra i professionisti dei due ospedali – ha ribadito il direttore Minicucci – è la migliore risposta per i piccoli pazienti, soprattutto quelli oncologici.”

“Nasce – ha concluso il presidente Lorenzelli – una solidarietà tra due grandi ospedali di due grandi città marinare per mettere le eccellenze pediatriche al servizio dei bambini.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©