Politica / Parlamento

Commenta Stampa

PENA DI MORTE: NAPOLITANO, GIUSTIZIA DIVERSA DA VENDETTA


PENA DI MORTE: NAPOLITANO, GIUSTIZIA DIVERSA DA VENDETTA
23/07/2008, 18:07

La pena di morte "non ha valore deterrente aggiuntivo rispetto ad altre sanzioni; ogni errore giudiziario che comporti la pena capitale e' irreversibile; la giustizia non deve equivalere a vendetta". Sono le parole con cui il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha concluso il messaggio inviato in occasione della consegna, che si terrà domani, del premio ''Abolizionista dell'anno'' 2008 da parte di ''Nessuno Tocchi Caino'' all'ex Presidente del Consiglio, Romano Prodi. Gianfranco Fini ha, invece, evidenziato come la ''posizione d'avanguardia'' dell'Italia nella ''battaglia per i diritti umani'' sia ''anche il frutto del grande impegno profuso da 'Nessuno Tocchi Caino' per affermare i valori della civiltà dell'uomo''.

Commenta Stampa
di Francesca Fortunato
Riproduzione riservata ©