Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Pensioni, adeguamento a norme Ue entro un decennio


Pensioni, adeguamento a norme Ue entro un decennio
08/03/2009, 12:03

Il governo italiano troverà la soluzione alla questione dell'equiparazione del trattamento pensionistico tra uomini e donne nel pubblico impiego "nell'arco di qualche settimana" e giungerà ad "un adeguamento flessibile e progressivo nell'arco di un decennio". E' quanto afferma il ministro della Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, sull'onda del pressing esercitato in questi giorni dall'Ue che chiede all'Italia l'innalzamento a 65 anni dell'età pensionabile anche per le dipendenti statali. Quello in atto oggi, secondo Brunetta, sarebbe "un equilibrio perverso", nel quale "la donna è già discriminata sul posto di lavoro, viene discriminata se fa un figlio, fa meno carriera e più lavori." "Per tutta ricompensa - aggiunge il ministro - viene mandata prima in pensione, con un assegno più basso, e le si chiede di curare i genitori anziani o assistere i nipoti. Mi sembra un equilibrio perverso. Ristabiliamo - conclude -  la dignità vera, e non a parole."
 
 

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©