Politica / Regione

Commenta Stampa

Peppe Russo replica a Rivellini


Peppe Russo replica a Rivellini
01/08/2012, 16:40

Peccato che Rivellini abbia sprecato un’altra buona occasione per dire le cose come stanno o in alternativa per tacere. Strano e singolare che solo oggi si renda conto di manovre lacrime e sangue. Si sta andando avanti così ormai da due anni e lo stesso Rivellini ne assume orgogliosamente anche il merito, salvo poi precisare che non ricadano sui cittadini. Una singolare e generica affermazione, utile solo per qualche slogan a buon mercato, dal momento che non specifica su chi, di grazia, dovrebbero ricadere.

Rammento a Rivellini che il Partito democratico ha fatto invece, a questo proposito, non appelli generici ma chiare proposte per rendere razionale, efficiente e sostenibile la spesa pubblica per evitare che siano proprio i più deboli e i più esposti, che già pagano da tempo i costi dell’ inefficienza, a dover pagare anche il prezzo di un suo necessario risanamento.

Voglio inoltre ricordare all’On. Rivellini che le azioni di responsabilità vanno sempre bene ma non si fanno tanto al chilo e non sono assessorato dipendenti. Si fanno a prescindere! Cominciando dalle fonti.

 Ed una delle più consistenti è stata, tra le tante, la ex Recam e questo solo per fargli capire che siamo ben svegli.  A proposito, come spiega Rivellini, che vede inciuci dove non ci sono, il fatto di essere stato amministratore delegato per anni della ex Recam, in pieno governo del centrosinistra?

Il gruppo regionale del Pd non si fa per tirare per la giacca da nessuno e si è sempre mosso in autonomia e con senso di responsabilità per tutelare e difendere gli interessi dei cittadini campani, nella speranza di costruire un futuro per questa regione che ne superi i mali antichi.

Colgo anche l’occasione per rassicurare Rivellini sulle nostre intenzioni, affermando in maniera categorica che, se Caldoro in Aula sulla legge finanziaria e di bilancio non ha un sua maggioranza, il gruppo regionale del Pd non ha  alcuna intenzione di  tenere a galla un governo ed una  coalizione sempre più preoccupati delle loro faccende e sempre meno della Campania.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©