Politica / Politica

Commenta Stampa

Ma in pole position ci sono gli impresentabili

Per il Colle spunta il nome del giudice costituzionale Sabino Cassese


Per il Colle spunta il nome del giudice costituzionale Sabino Cassese
17/04/2013, 10:15

ROMA - Mancano 24 ore alla prima votazione per scegliere il prossimo Presidente della Repubblica e non c'è ancora nessuna certezza. Il Pd sembra intenzionato a cercare l'accordo col Pdl presentando come terna di nomi l'ex premier Giuliano Amato, l'ex Presidente del Senato Franco Marini e Massimo D'Alema; ma secondo Repubblica potrebbe proporre anche il giudice costituzionale Sabino Cassese, come outsider. Almeno su queste persone chiederà l'ok del Pdl, visto che il Movimento 5 Stelle si è impuntato sui propri candidati senza accettare alcun confronto. 
Ma se l'accordo non dovesse essere raggiunto, a partire dalla quarta votazione, dove serve la maggioranza semplice, si potrebbe puntare su qualche altro nome. Per esempio quelli di Stefano Rodotà  e Romano Propdi, sperando così di attirare i voti dei grillini, almeno in parte. 
Resta comunque il vuoto assoluto nei parametri di scelta: tutti i nomi che sono circolati sono inadatti o poco adatti a fare il Presidente della Repubblica. Manca completamente, da tutti i partiti, la presentazione di un nome forte che possa essere seriamente preso in considerazione per guardare al futuro dei prossimi 7 anni. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©