Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Prestigiacomo: "E' una grande vittoria per l'ambiente"

Per ogni neonato i Comuni pianteranno un albero

Rutelli: "Un gesto simbolico di amore per la natura"

Per ogni neonato i Comuni pianteranno un albero
13/04/2011, 11:04

ROMA - Per lo sviluppo degli spazi verdi urbani, l'aula del Senato ha approvato all'unanimità il ddl del ministro dell'ambiente Stefania Prestigiacomo. Un provvedimento che istituisce "La Giornata nazionale degli alberi" per il 21 novembre e che ora passa all'esame della Camera. In questo modo si procede all'abrogazione e sostituzione della "Festa degli Alberi", istituita da Mussolini il 30 settembre 1923. Per ogni neonato residente entro tre mesi dalla nascita di un bambino o di una bambina, dunque, i comuni dovranno piantare un albero. Provvedimento che vale anche per i bambini adottati. In caso di abbattimento e danneggiamento di alberi monumentali d'Italia, che saranno gestiti dal Corpo forestale dello Stato, sono previste sanzioni da 5.000 a 100.000 euro. "Un gesto simbolico di amore per la natura e di rispetto del profondo legame tra l'albero e la persona", ha dichiarato Francesco Rutelli (Api). Il provvedimento infatti ha riscontrato ampio consenso da parte di tutte le forze politiche. "E' una grande vittoria per l'ambiente. Nutro molto speranze per un sollecito varo della legge alla Camera", ha commentato Prestigiacomo. Un decreto interministeriale istituirà l'elenco degli alberi monumentali d'Italia.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©