Politica / Regione

Commenta Stampa

Personale, la Giunta approva il piano per il fabbisogno 2009 della Campania


Personale, la Giunta approva il piano per il fabbisogno 2009 della Campania
01/07/2009, 12:07

La Giunta regionale della Campania, su proposta del vicepresidente con delega alle Risorse Umane Antonio Valiante, ha approvato il piano attuativo 2009 del fabbisogno del personale.

Nel 2007 sono cessati dal servizio 990 dipendenti, di cui 840 con esodo incentivato. Nel 2008, altri 360, di cui 240 con esodo, sono andati in pensione, per un totale complessivo di 1350 unità in meno nella pianta organica.

Per effetto di queste cessazioni, e della decisione assunta in sede di conferenza unificata tra governo, regioni ed autonomie locali relativa alla necessità di contenere le spese e realizzare obiettivi di risparmio, la Giunta ha deciso di reclutare nuovo personale sulla base dei seguenti criteri:

● completamento della copertura del 10% dei posti vacanti per ciascuna categoria con la mobilità volontaria in ingresso;

● saranno assunti a tempo indeterminato gli 85 tecnici agricoli convenzionati dal 1999 con la Regione Campania per le attività legate al programma operativo. Di questi, 66 laureati entreranno nella categoria D e 19 diplomati nella categoria C;

● a copertura delle ulteriori esigenze di organico, e nel rispetto dei vincoli previsti dalle norme in materia di contenimento della spesa del personale, si potrà attingere dalle graduatorie, tuttora vigenti, degli idonei ai concorsi banditi nel 2002 per le categorie C e D.

La Giunta ha altresì deciso, al fine di favorire la crescita professionale ed assicurare il rinnovamento dell’organico, di procedere al rapido completamento delle procedure selettive interne relative alle progressioni verticali, estendendo alle stesse le modalità relative alle graduatorie dei pubblici concorsi, e di non accogliere, dal primo gennaio 2010, alcuna istanza di trattenimento in servizio dei dipendenti oltre il sessantacinquesimo anno di età.

“Abbiamo approvato – sottolinea il vicepresidente Antonio Valiante – una delibera molto importante, che dà risposte al fabbisogno del personale, ed allo stesso tempo prosegue lungo la strada del risparmio e della riduzione dei costi, in linea con altre decisioni già assunte nei mesi scorsi dalla Giunta.

“Inseriamo nei ruoli tecnici agricoli già convenzionati con la Regione ed in possesso di un bagaglio professionale verificato sul campo. Diamo spazio alla mobilità volontaria in ingresso per il completamento del 10% dei posti vacanti. Infine, si potrà attingere dalle graduatorie degli idonei ai concorsi svolti negli anni scorsi per gli ulteriori vuoti nella pianta organica.

“Realizziamo in tal modo una politica che mette assieme il rispetto delle esigenze di risparmio, la valorizzazione delle professionalità esistenti e il processo di svecchiamento dell’organico regionale”, conclude Valiante.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©