Politica / Politica

Commenta Stampa

Pesca: Federcoopesca chiede a ministro Catania conferenza nazionale per affrontare crisi


Pesca: Federcoopesca chiede a ministro Catania conferenza nazionale per affrontare crisi
10/02/2012, 11:02

“Dobbiamo organizzare una conferenza nazionale sulla pesca, per trovare nuove soluzioni a vecchi problemi che fanno del comparto un settore ancora marginale e perennemente in crisi”.

Questa la richiesta indirizzata al ministro Mipaaf Catania e avanzata dal Consiglio nazionale della Federcoopesca-Confcooperative, riunito oggi a Roma, per affrontare la situazione emergenziale della categoria.

“Il settore in questi anni è cambiato profondamente. E’ necessario confrontarci su quali siano le dinamiche che lo caratterizzano e le possibili iniziative per ristrutturare la filiera dal profondo e renderla così competitiva” sottolinea il presidente Coccia che rilancia la centralità delle cooperative, come modello di aggregazione da seguire per contare di più sui mercati e supportare meglio i tanti sacrifici che le imprese di pesca devono sostenere.

Nel corso dei lavori sono stati esaminati nel dettaglio i motivi del malessere delle imprese e degli operatori, in particolare sugli elevati costi di gestione e sulla normativa comunitaria in materia di controlli.

E proprio per capire come cambierà nel concreto l’attività di pesca con l’applicazione di queste disposizioni, la Federcoopesca-Confcooperative ha organizzato per domani a Roma, presso il Palazzo della Cooperazione un’iniziativa di carattere seminariale, che coinvolgerà la Direzione generale della Pesca, sul tema dei controlli, nonché di tutte le tematiche connesse al Regolamento CE 1224/2009 e alle relative norme attuative.

All’incontro prenderanno parte il Direttore della Direzione generale della pesca marittima e dell’acquacoltura Francesco Saverio Abate e il gruppo dirigenziale della DG pesca e in rappresentanza delle Capitanerie di Porto Vittorio Giovannone.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©