Politica / Napoli

Commenta Stampa

Petardi e proteste: ecco la Napoli di Luigi de Magistris

Le immagini della serrata su tutti i media nazionali

.

Petardi e proteste: ecco la Napoli di Luigi de Magistris
10/04/2013, 15:33

NAPOLI - Altro che America’s Cup. Altro che lungomare liberato e zone a traffico limitato. La Napoli di questi giorni è un’altra. E’ una città esasperata, è una città che i media raccontano così.  Immagini passate su tutti i tg nazionali, su tutti i siti di informazione e che impazzano in queste ore sui social network. Nei giorni in cui i giornalisti dovrebbero parlare dell’America’s Cup ed osannare l’evento che dovrebbe rilanciare, si spera quest’anno, l’apparato economico della città, si parla d’altro. Si racconta di una città che protesta e che lancia petardi per disperazione contro una viabilità che ha messo in ginocchio il commercio partenopeo. Chissà cosa stanno pensando gli americani che tra qualche giorno giungeranno in città per le regate veliche. Chissà se i turisti in giro in queste ore, avranno ancora voglia di recarsi nella magnifica Napoli.  Qualcuno dovrà spiegare loro che i napoletani non sono incivili, ma semplicemente stanchi, che la città non è realmente triste, ma soltanto adirata. Soprattutto delusa da un sindaco che questa volta non può non restare indifferente di fronte al botto dei petardi di piazza Municipio. Intanto però le immagini sono già passate, i botti sono scoppiati, e ancora una volta, questa è la triste immagine della città: un lungomare liberato dal sindaco de Magistris che cerca di imprigionare tutti i malcontenti dei napoletani. Questa volta non ci è riuscito, il botto è scoppiato. 

Commenta Stampa
di Emmeggì Riproduzione riservata ©