Politica / Regione

Commenta Stampa

Piani di zona: assessore Russo riceve operatori sociali di Caserta e sindaci


Piani di zona: assessore Russo riceve operatori sociali di Caserta e sindaci
01/10/2010, 10:10


NAPOLI - Nelle prossime settimane tutte le risorse dovute saranno trasferite agli Ambiti territoriali. E' questo l'esito dell'incontro tra il coordinamento degli operatori dei Piani di zona del Casertano, alcuni sindaci di Terra di Lavoro e l'assessore regionale alle Politiche sociali Ermanno Russo, tenutosi nel pomeriggio a Palazzo Armieri alla presenza del presidente del Consiglio regionale Paolo Romano, che ne aveva sollecitato la convocazione e si era fatto promotore dell'iniziativa. “Dopo aver preso atto della drammaticità dei conti regionali, frutto di una pesante eredità, e dei vincoli di bilancio imposti dallo sforamento del patto di stabilità interno, abbiamo messo gli Ambiti e l'assistenza alle fasce più deboli al primo posto, predisponendo ogni azione per sbloccare i fondi e garantire serenità agli operatori. Oggi, siamo in grado di dire che tutte le procedure amministrative propedeutiche al pagamento sono state messe in campo dagli uffici dell'Assessorato e che nelle prossime settimane anche questa emergenza si risolverà”, ha assicurato l'esponente della giunta Caldoro. Dal canto suo, il numero uno del Parlamentino campano ha sottolineato come “non vi fossero dubbi che Palazzo Santa Lucia e l'assessore Russo si fossero impegnati in prima persona per portare avanti il discorso del trasferimento delle risorse agli Ambiti, evitando l'interruzione dei servizi e, quindi, conseguenze traumatiche sul territorio”. Nel corso della riunione gli operatori hanno chiesto assicurazione anche sulla programmazione futura, ricevendo in cambio risposte confortanti dalla struttura tecnica dell'Assessorato alle Politiche sociali, già al lavoro per definire i dettagli e gli obiettivi delle future azioni da portare avanti sul territorio. Durante i lavori è emersa anche la necessità di razionalizzare e finalizzare la spesa nei 51 Ambiti regionali, al fine di individuare una gerarchia di priorità in grado di far fronte ai tagli e non intaccare l'assistenza. L'incontro è terminato con la viva soddisfazione degli operatori e dei sindaci, che hanno manifestato la volontà di collaborare con l'istituzione regionale per essere sempre più vicino alle fasce deboli della Campania.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©