Politica / Regione

Commenta Stampa

Piano Casa, il gruppo Caldoro Presidente vuole modificare la legge


Piano Casa, il gruppo Caldoro Presidente vuole modificare la legge
21/06/2010, 17:06

NAPOLI – I Consiglieri regionali del Gruppo “Caldoro Presidente”, Gennaro Salvatore, Capogruppo, Giovanni Fortunato, Massimo Grimaldi, Angelo Marino ed Ettore Zecchino, hanno presentato una Proposta di legge regionale che modifica la legge regionale 19/2009, cosiddetta “Piano-Casa”.

Il relatore della proposta di legge, recante “Misure urgenti per il rilancio economico, per la riqualificazione del patrimonio esistente, per la mitigazione del rischio sismico e per la semplificazione amministrativa”, è il consigliere Giovanni Fortunato.

“Il vigente Piano-casa necessita di alcune modifiche per renderlo più aderente alle esigenze di tutto il territorio campano” – spiega Fortunato - , secondo il quale “esso è orientato a risolvere le esigenze abitative delle grandi aree urbane e non risponde alle esigenze dei piccoli Comuni costieri e montani che, pur demograficamente inferiori, interessano la maggior parte della superficie territoriale regionale”; inoltre, per l’esponente del MpA, “il testo pone scarsa attenzione anche nei confronti delle attività produttive che, pur essendo il vero motore dell’economia, risultano escluse dai benefici di incremento edilizio”.

Gli obiettivi fondamentali della proposta di legge sono: il recupero del patrimonio edilizio agricolo da destinare a uso residenziale ed evitare troppe nuove costruzioni con conseguente impatto ambientale sul territorio; la possibilità di eseguire gli interventi anche nelle zone B e C dei parchi regionali e nazionali per evitare di escludere gran parte del territorio regionale dai benefici della legge; l’estensione degli interventi agli edifici destinati ad attività produttiva al fine di adeguarli sul funzionale, strutturale ed energetico.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©