Politica / Napoli

Commenta Stampa

Piazza Vanvitelli, restituiteci la palma nell'aiuola centrale


Piazza Vanvitelli, restituiteci la palma nell'aiuola centrale
23/01/2012, 12:01

A quasi due anni di distanza non accennano a placarsi le proteste e le polemiche al Vomero per l’alberello piantato al posto della palma morta, circa due anni fa, dopo l’attacco del famigerato “ punteruolo rosso “, nell’aiuola al centro di piazza Vanvitelli tornata in questi giorni alla ribalta delle cronache per la rimozione di alcuni gazebo, senza che però abbia riacquistato lo splendore di un tempo, anche a ragione dell’assenza della storica palma oltre che per la perenne presenza di auto e motorini in sosta selvaggia. Portavoce della protesta è Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione che ha fondato un apposito gruppo su Facebook dal titolo: “ Ridateci la palma in piazza Vanvitelli “ al sito internet http://www.facebook.com/group.php?gid=269024628412 , gruppo che conta circa 800 adesioni.



“ L’albero che fu piantato al posto della palma non somiglia neppure lontanamente, se non per il fatto che appartiene alla stessa famiglia, a quello che fu pubblicizzato sul sito internet del Comune di Napoli all’epoca del sondaggio – afferma Capodanno -. Sono dell’avviso che esso non sia idoneo a rappresentare una piazza storica e dell’importanza, anche dal punto di vista architettonico, di piazza Vanvitelli. Peraltro ci vorranno decenni prima che attecchisca e cresca adeguatamente. Per questo chiediamo che si provveda immediatamente alla sua sostituzione con una nuova palma adulta “.



“ Anche tenendo conto del dato che, da un a serie di studi effettuati al riguardo si è appurato che pure le palme attaccate dal punteruolo rosso, che non sono tutte, possono essere curate, se s’interviene per tempo, restituendole alla vita – puntualizza Capodanno -. Studi attraverso i quali si è accertato che una nuova essenza, con un adeguata prevenzione e cura, può tranquillamente rimanere indenne dal Rhynchophorus ferrugineus, questo il nome scientifico dell’insetto in questione, laddove non si decidesse, rimanendo nella stessa famiglia, di cambiare genere e specie “.



Capodanno, anche a nome di tutti coloro che hanno aderito al gruppo, rivolge un appello al sindaco di Napoli ed agli assessori competenti affinché si provveda nell’ambito di un progetto complessivo, non più rinviabile, di riqualificazione paesaggistica ed architettonica, che non può certamente limitarsi alla sola rimozione dei gazebo, a dotare l’aiuola centrale di piazza Vanvitelli di una nuova palma di dimensioni e di aspetto tali da rappresentare al meglio la più bella e antica piazza del Vomero.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©