Politica / Regione

Commenta Stampa

Pica chiede l’istituzione del fondo regionale sulal bonifica dei territori montani


Pica chiede l’istituzione del fondo regionale sulal bonifica dei territori montani
23/07/2009, 12:07

Con una interrogazione a risposta scritta Donato Pica scrive all’assessore regionale all’agricoltura Gianfranco Nappi, per conoscere quali atti o provvedimenti sono in itinere, circa l’istituzione del fondo regionale previsto dall’articolo 18 della Finanziaria 2009, da destinare agli interventi di bonifica montana e di difesa del suolo.

Secondo l’articolo 18, comma4, della Legge Finanziaria regionale 2009, le comunità montane, possono accedere al fondo regionale rinveniente dall’utilizzo di fondi non spesi, di cui alle leggi regionali 42/82 e 55/81, mediante la presentazione di progetti da inoltrare all’assessorato regionale all’agricoltura e attività produttive. La giunta regionale, sentita la commissione consiliare competente, disciplina con proprio provvedimento l’approvazione delle proposte e l’erogazione delle risorse.

“Per l’attuale e ben nota situazione di criticità degli Enti Montani, che i presidenti degli enti comprensoriali e la stessa Uncem, continuano a sollecitare, penso che la riassegnazione di tali fondi potrà diventare uno strumento utile a favorire gli investimenti a favore dei territori interni, soprattutto in materia di bonifica e difesa del suolo, che sempre più si rilevano settori di grande emergenza” spiega Pica.

Continua dunque l’incessante attività del consigliere regionale, in merito al corretto espletamento delle funzioni degli enti montani “che sono, a mio giudizio, ancora molto importanti soprattutto nelle aree interne”.
Dopo il provvedimento di Giunta in merito al finanziamento di ulteriori 4 milioni di euro per la forestazione, sollecitato proprio da Pica, il consigliere ha inoltre chiesto in Commissione Agricoltura, di verificare con la Giunta se, con rinvenienze che potrebbero scaturire anche dall’approvazione del Conto Consuntivo, si possa assegnare ulteriori fondi alle comunità montane, per sopperire alla drastica riduzione dei trasferimenti erariali.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©