Politica / Regione

Commenta Stampa

Pica: la politica torni al ruolo di programmazione e di indirizzo.


Pica: la politica torni al ruolo di programmazione e di indirizzo.
19/02/2011, 12:02

La recente disposizione del Sub-Commissario ad Acta per l’attuazione del Piano di Rientro sanitario, che esclude la chiusura dei Presidi ospedalieri di Roccadaspide ed Olivetro Citra e che riconosce agli stessi la continuità di funzionamento nelle more della realizzazione del nuovo Ospedale Unico della Piana del Sele, conferma quanto più volte evidenziato dal PD circa la non attuabilità del citato Piano di Rientro. E’ infatti sotto gli occhi di tutti che la spesa complessiva della sanità continua ad essere fuori controllo e non si capisce dove reperire la copertura finanziaria per le necessarie riconversioni e ristrutturazioni dei presidi esistenti, per non parlare della forte carenza di personale ed attrezzature.
“A questo punto, la politica deve riassumere il suo ruolo di programmazione e di indirizzo ridiscutendo la manovra di rientro per renderla più coerente con le effettive esigenze del territorio molto diversificato tra il nord ed il sud della Provincia di Salerno – ha dichiarato il Consigliere Pica - servono più presidi di urgenza ed emergenza, più integrazione socio-sanitaria, più coordinamento con i medici di base e con l’intero sistema della sanità territoriale. Urge ottimizzare i tempi di attesa da parte dei cittadini per la diagnostica e per le prestazioni specialistiche; urgono investimenti mirati e pochi ma qualificati centri per la riabilitazione e la specialistica, da dislocare razionalmente per meglio servire l’utenza nelle aree geografiche a nord e a sud del Comune Capoluogo” ha concluso Pica. Risposte urgenti e necessarie che la politica deve fornire. Ecco perché urge che la politica torni al ruolo di indirizzo e programmazione senza ulteriori perdite di tempo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©