Politica / Regione

Commenta Stampa

Pica: "mobilitazione generale per salvare l'Ospedale di Polla (SA)"


Pica: 'mobilitazione generale per salvare l'Ospedale di Polla (SA)'
29/03/2011, 16:03

Mobilitazione generale per il Presidio Ospedaliero di Polla-Sant’Arsenio. Il Consigliere regionale Donato Pica incontra il direttore sanitario della ASL di Salerno, la dottoressa Caropreso, ed il responsabile del personale della ASL dottor Avitabile. “La misura oramai è colma” è questa l’indicazione che proviene dai Sindaci e dagli amministratori locali del comprensorio Vallo di Diano e Tanagro che da ieri sera hanno attivato un presidio permanente presso l’Ospedale di Polla. Presente, al fianco dei sindaci, anche il Consigliere regionale Donato Pica, a sostegno della protesta che non accenna a placarsi. “Un gesto inevitabile e più volte preannunciato nelle scorse settimane – afferma Pica – una protesta che parte dalla consapevolezza dello stato di malessere ed insoddisfazione che riguarda tutti gli operatori sanitari”. “Più volte in questi mesi ho sottolineato, in maniera ufficiale, la grave carenza di personale medico presso l’Ospedale di Polla, presidio ospedaliero parte integrante della rete dell’emergenza che necessità di una adeguata dotazione organica per far fronte alle continue richieste derivanti dall’entità del bacino d’utenza e dalla vicinanza con l’arteria autostradale della Salerno Reggio Calabria” continua Pica. Al centro della protesta quindi l’inefficienza dei servizi erogati dal Presidio Ospedaliero in virtù della mancanza in organico di 40 medici ed altrettanti infermieri. “A tal proposito è sicuramente possibile, come ripetutamente indicato alla struttura sanitaria dell’Azienda, il ricorso all’istituto della mobilità, volontaria o d’ufficio , ma ad oggi sembra che i vertici della ASL non hanno voluto mai accogliere questo suggerimento” aggiunge ancora il Consigliere Pica.
Nella mattinata di oggi, intanto, lo stesso Pica ha interpellato il direttore sanitario della ASL di Salerno, la dottoressa Caropreso, ed il responsabile del personale della stessa ASL, il dottor Avitabile per sollecitare l’adozione di tutti i provvedimenti necessari al superamento dell’emergenza. “La dottoressa Caropreso e lo stesso dottor Avitabile si sono resi disponibili alla convocazione, nei tempi brevi, già nelle prossime ore, di un tavolo di confronto per affrontare la vicenda e quindi di trovare in modo condiviso le giuste e doverose soluzioni” conclude Pica. Intanto è prevista per domani, mercoledi 30 marzo alle ore 10,00, davanti l’Ospedale di Polla, una manifestazione pubblica indetta dai sindaci del comprensorio a cui aderirà anche il Consigliere Pica.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©