Politica / Regione

Commenta Stampa

Pica sulla legge regionale sul Mobbing


Pica sulla legge regionale sul Mobbing
27/05/2011, 11:05

“Auspico che il Consiglio regionale approvi al più presto la Proposta di legge contro il mobbing e per l’osservatorio regionale su questo grave fenomeno che colpisce i lavoratori e la società intera”. Non ha mezze misure l’appello del Presidente della Commissione Mobbing Donato Pica all’indirizzo dei colleghi consiglieri regionali.

La dichiarazione del presidente Pica, arriva durante i lavori del seminario formativo sul mobbing promosso dal Settore Personale del Consiglio Regionale della Campania. “Dopo aver dato vita ad una intensa attività di ascolto del territorio e di tutte le parti coinvolte nelle problematiche del mobbing, la Commissione ha elaborato una proposta di legge sulla prevenzione del fenomeno nell’ottica di una politica di miglioramento della salute psicosociale e della sicurezza nei luoghi di lavoro, coerente con le linee di intervento sociale promosse dall’Unione europea – dichiara Pica – la proposta elaborata intende contribuire, dal punto di vista della normativa regionale, ad accrescere la conoscenza di un fenomeno rilevante ed alla formulazione di alcuni correttivi per combattere lo stesso fenomeno”. Va sottolineato che l’assenza di una normativa specifica sul piano nazionale rende ancor più rilevante la proposta di legge della Commissione Mobbing in Consiglio regionale. L’obiettivo della Legge è quello di potenziare la conoscenza e la prevenzione del mobbing sia mediante scambi di buone pratiche, campagne di sensibilizzazione, miglioramento dell’informazione e implementazione della formazione, sia attraverso la prevenzione, in modo che il lavoratore, vittima di mobbing, attivi con semplicità le procedure di segnalazione e di accertamento. “Fulcro della proposta di legge - ha aggiunto Pica - è la costituzione dell’Osservatorio regionale sul mobbing e sul disagio lavorativo, quale cabina di regia per il coordinamento e per la messa in rete degli strumenti attuativi e di tutte le azioni previste dalla legge”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©