Politica / Politica

Commenta Stampa

Piemonte, sospeso il consigliere regionale Giovine

Arriva il decreto del Presidente del Consiglio

Piemonte, sospeso il consigliere regionale Giovine
20/12/2012, 12:15

TORINO - E’ arrivato il decreto del presidente del Consiglio, che stabilisce la sospensione per il consigliere regionale del Piemonte Michele Giovine. La condanna di Giovine fu di due anni e otto mesi in secondo grado, per l’irregolarità nella presentazione e nella certificazione delle firme alle elezioni regionali. Per l’eventuale decadenza del consigliere regionale si attende il ricorso in Cassazione. Intanto Giovine verrà sostituito dal primo non eletto della lista Pensionati per Cota. Si tratta di Sara Franchino, fidanzata storica di Giovine, che intanto percepirà metà dello stipendio da consigliere regionale. Durante i fatti, Michele Giovine e il padre Carlo, raccolsero, nella funzione di pubblico ufficiale, 17 firme su 19, apposte non in loro presenza, non dalle persone riportare e non lei luoghi riportati. La sua lista ottenne quasi 28mila voti, risultando decisiva per l’elezione del presidente Roberto  Cota. 

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©