Politica / Napoli

Commenta Stampa

Pisani e Verdi: " lavoriamo per riportare l' agricoltura a Napoli"


Pisani e Verdi: ' lavoriamo per riportare l' agricoltura a Napoli'
25/02/2012, 13:02

Stamane i Lions Club Napoli Virgiliano, Napoli Capodimonte, Napoli Mergellina e Napoli Svevo, nell’ambito dei service “Campagna un milione di alberi: incrementiamo il verde nel Distretto”, “Napoli, .. la città che vorremmo” e “Etica pubblica e spazio urbano per un impegno civile di responsabilità sociale” hanno provveduto a paintumare nel parco annesso alla scuola media Virgilio I, via F.lli Cervi a Scampia diversi alberi di ulivo e di mimose.

L' iniziativa è stata fortemente voluta dalla Preside della Scuola Donatella Mancuso e sostenuta dal Presidente dell' VIII Municipalità Angelo Pisani e dai Verdi. Alla manifestazione ha preso parte l' Assessore comunale all' Istruzione Annamaria Palmieri.
"Quelli piantati oggi - spiegano Pisani ed il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli già assessore provinciale all' agricoltura - sono alberi della speranza di un quartiere che sta risorgendo. Adesso bisogna coltivarli come stiamo coltivando il riscatto di Scampia che sta mostrando alla città e all ' intero paese il suo vero volto composto prevalentemente da persone perbene e oneste. E' la migliore risposta secondo noi alla vergognosa razzia nei campi di Giugliano ed anche purtroppo in altri comuni della provincia napoletana che ha spinto i contadini ad organizzarsi in ronde per difendere le proprie coltivazioni. L' ennesima sconfitta dello stato che non riesce a proteggere gli onesti lavoratori che devono organizzarsi da soli e non sanno a quale isituzione rivolgersi visto che il Presidente della Provincia Cesaro ha addirittura abolito l' assessorato all' agricoltura".
"Stiamo lavorando concretamente - continuano Pisani e Borrelli - per riportare l' agricoltura a Napoli. Da tempo infatti la gran parte dei campi da coltivazione cittadini sono abbandonati o gestiti dalla criminalità. In un periodo di crisi come questo noi riteniamo che si debba reinvestire proprio in questo settore anche nelle grandi metropoli come Napoli. Proprio per questo abbiamo deciso di proporre alle associazioni di agricoltori a partire dalla Coldiretti di realizzare delle coltivazioni in terreni sequestrati alla camorra o di proprietà pubblica. I ragazzi potranno imparare questo mestiere, lavorare e produrre coltivazioni a km zero. D' altronde i quartieri di Scampia e Chiaiano hanno il 68% del verde cittadino e si prestano perfettamente a questo progetto che ci auguriamo sposi in pieno anche l' ammnistrazione comunale".





Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©