Politica / Regione

Commenta Stampa

A Bocchigliero, comune calabrese, sciopero del voto

Poca attenzione dalla politica, nessuno vota


Poca attenzione dalla politica, nessuno vota
29/03/2010, 16:03

BOCCHIGLIERO - C'è chi dice no. E organizza uno sciopero generale. Stavolta non si tratta di proteste contro i datori di lavoro, ma contro il sistema in toto. I cittadini di Bocchigliero, comune nel centro della Sila cosentina, hanno disertato le urne in segno di protesta contro la poca attenzione della politica ricevuta negli ultimi anni. Una presa di posizione da parte della cittadinanza. Alle 22 di ieri, quando hanno chiuso i seggi, al voto si erano presentate solo 54 persone su circa 3000 abitanti. Frutto del lavoro del portavoce del Comitato cittadino “Bocchigliero sciopera”, Giovanni  Bossio, che ora propone che "la prima riunione di Giunta o Consiglio regionale si tenga proprio a Bocchigliero, così i nostri amministratori regionali vedano cosa c'è qui".

"E' un gesto forte ma necessario - ha commentato il primo cittadino - per dare un segnale alla politica calabrese che la Calabria non è fatta solo di mare, ma anche di montagna. Sono distanti, vogliamo dire a questo modo di fare politica che è importante incontrare i territori e dialogare".
Tra le prime richieste dei  cittadini ci sono le infrastrutture, di cui lamentano l'incuria, e politiche sanitarie adeguate "con una specialistica diffusa sul territorio che, che rafforzando gli screening, evita le emergenze e l'ingolfo nelle strutture sanitarie".

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©