Politica / Napoli

Commenta Stampa

Manifestazione a Napoli

Poco spazio in tv, i Radicali contro la Rai


.

Poco spazio in tv, i Radicali contro la Rai
19/02/2013, 12:57

NAPOLI - Candidati, dirigenti e militanti della Lista Amnistia Giustizia e Libertà si sono ritrovati oggi davanti alla sede dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni presso il centro Direzionale di Napoli.
Il motivo della loro manifestazione? La volontà di accendere i riflettori sul mancato rispetto della legge 28 del 2000 da parte delle emittenti radiofoniche e televisive nazionale.
I Radicali, insomma, non ci stanno e accusano la Rai di non aver eluso l’ordine dell’Agcom.
Tra i presenti anche Gianfranco Spadaccia della direzione nazionale Radicali Italiani.
Quest'ultimo in merito al mancato invito nelle principali trasmissioni televisive dei rappresentanti della Lista Amnistia Giustizia e Libertà, ha dichiarato: “Le tribune politiche previste dalla legge sono state completamente cancellate dalle Reti. I Principali talk show hanno discriminato una serie di forze politiche, tra cui la nostra”.
Sul tema è intervenuta anche Filomena Gallo, Segretario Nazionale dell'Associazione Luca Coscioni: “ Escludendo la Lista Amnistia Giustizia e Libertà in televisione, i temi delle carceri e della legalità sono stati completamente cancellati. Le liste che non sono in coalizione hanno meno spazio e nel nostro caso veniamo cancellati dal dibattito politico alle soglie delle elezioni”.
Per il movimento con quest’ordine tradito, di fatto, si sarebbero cancellati  totalmente alcuni temi  a loro tanto caro.
Una par condicio all’italiana quindi per i Radicali, che alzano la voce per cambiare lo stato delle cose.

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©