Politica / Politica

Commenta Stampa

Il sottosegretario all'Economia ne parla a La7

Polillo apre sugli esodati: "Possibile annullamento accordi"

Il governo prende le distanze. Fornero: "parole personali"

Polillo apre sugli esodati: 'Possibile annullamento accordi'
01/04/2012, 22:04

ROMA - Il governo apre uno spiraglio sugli esodati, quell’esercito, dal numero ancora incerto, di persone che non ha più un lavoro e non ha ancora la pensione in seguito all’aumento dell’età di ritiro deciso dalla riforma Fornero. L’esecutivo non si opporrà all’abolizione della norma che obbliga gli esodati a non lavorare, e comunque gli esodati possono chiedere l’annullamento degli accordi presi con l’azienda.
A suggerire tale possibilità è il sottosegretario all’Economia, Gianfranco Polillo. A suo giudizio, “gli esodati hanno firmato un accordo con le aziende; se cambiano le condizioni che hanno legittimato quell’accordo, secondo i principi generali dell’ordinamento giuridico, possono chiedere che quell’accordo sia nullo”. Nel dettaglio ha dichiarato: “Abolire la norma che obbliga gli esodati a non lavorare? Siccome è una norma che non costa posso dire fin da adesso che il ministro dell’Economia non si opporrà ad una norma di questo genere, in Parlamento ci sono orecchie sensibilissime su questo”.
Insomma, come ha già sottolineato il ministro del Lavoro Elsa Fornero, che nei giorni scorsi ha promesso “una soluzione equa”, il problema “non potrà essere ignorato”, anche se, aggiunge Polillo, “l’erba voglio non cresce neanche nel giardino del re”. Il governo, dunque, conferma di avere ben presente il problema, mentre si attende ancora di sapere quante siano le persone coinvolte: l’Inps ha detto di non essere in grado di stabilirne il numero. Martedì prossimo il presidente dell’Istituto, Antonio Mastrapasqua, sarà di nuovo ascoltato in audizione dalla Commissione Lavoro del Senato e lì l’argomento potrebbe essere di nuovo affrontato.

AGGIORNAMENTO ALLE ORE 22:40
Nel giro di poche ore arriva la presa di distanza da parte del ministro del Lavoro, Elsa Fornero, che si è detta preoccupata della "confusione o illusione" che le affermazioni del sottosegretario Polillo potrebbero generare tra i lavoratori. Il governo sta pensando ad una soluzione, assicura la Fornero, ma questa "dovrà essere seria". E poi ha continuato: "Se il sottosegretario del ministero al Tesoro abbia una ricetta per risolvere il problema degli esodati, se ne faccia carico personale". Da parte del governo, dunque, non arriva nessuna conferma. Anzi, la sensazione è che ci sia una quasi totale smentita.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©