Politica / Politica

Commenta Stampa

I conti del tesoriere del partito Sergio Boccadutri

Politiche 2013, Sel stanzia 450mila euro a livello centrale

Saranno reperiti dai rimborsi, dai militanti ed eletti

Politiche 2013, Sel stanzia 450mila euro a livello centrale
25/01/2013, 10:48

ROMA – 450mila euro. E’ questa la cifra che Sel ha stanziato, a livello centrale, per la campagna delle politiche 2013. Con quale formula? Cessione anticipata di rimborsi alle banche, più contributi di sostenitori ed eletti.

Il budget, tra l’altro, pare pure destinato quasi a raddoppiare con i comitati territoriali. A sentire Sergio Boccadutri, tesoriere del partito, sarà spesa la stessa cifra del 2010. Ma è impossibile fare paragoni esatti, visto che è la prima volta che la formazione di Nichi Vendola si presenta al voto nazionale. Anche se alcuni dati pregressi possono testimoniare che lo sforzo è notevole: per le regionali del 2010 Sel spese complessivamente 258.796 euro, per le amministrative del 2011 le risorse impiegate a livello centrale sono state pari a 64.512 euro. Cifra simile, 59.088 per le ultime primarie di coalizione del centrosinistra, in cui il governatore della Puglia ha raccolto circa il 15% dei consensi.

Boccadutri spiega come vengono reperiti i soldi per la campagna elettorale: “Utilizzeremo principalmente i residui dei rimborsi elettorali che dobbiamo ancora ricevere per le regionali del 2010. Le rate che mancano sono quelle del 2013 e del 2014 e ammontano, in totale, a 530mila euro. Rimborsi che saranno ceduti alle banche per ottenere le risorse in anticipo, ci dovrebbero dare il 70% dell'intero valore. Il conto si fa presto: sono circa 370mila euro”. La differenza, poi, a sentire il tesoriere si coprirà con un avanzo dei 783mila euro ricevuti l'anno scorso dagli iscritti e dai contributi privati.

 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©
SONDAGGIO.

Per chi voterete alle prossime elezioni?

Quale sarà il vostro voto il 24 e il 25 febbraio?