Politica / Politica

Commenta Stampa

Porfidia: "governo Monti dalla parte dei poteri forti, abbandonate le fasce deboli del paese"


Porfidia: 'governo Monti dalla parte dei poteri forti, abbandonate le fasce deboli del paese'
21/12/2012, 13:46

Roma, 21 dicembre 2012- "Il Governo Monti è sempre stato distante dai bisogni reali delle famiglie e delle persone comuni, appoggiando viceversa le lobby finanziarie ed i poteri forti che oggi detengono una sorta di potere assoluto nel paese” lo ha dichiarato l’on. Americo Porfidia di Autonomia Sud in occasione delle dichiarazioni di voto sulla fiducia alla Camera “In particolar mondo nell’ultimo periodo – ha proseguito il deputato casertano – il Presidente Monti ha ripetuto - quasi fossero parole magiche - termini quali sviluppo, crescita, stabilità, ma la situazione reale dell’Italia di oggi è ben diversa e per molti aspetti tragica: i dati Istat, Svimez, Banca d’Italia ci disegnano un paese allo stremo con trend negativi in ogni settore della vita sociale ed economica. Pil in calo, con il Sud a segnare record negativi e sempre più distante ed isolato rispetto al resto del paese con un feroce incremento del tasso di disoccupazione generale. Le banche che hanno ricevuto soldi dall’Unione Europea aiutano le imprese già in salute anziché sostenere le PMI in gravi difficoltà. Per foraggiare l’industria bellica, soprattutto straniera si sono sacrificati settori importanti delle Forze Armate nazionali, addirittura bloccando concorsi già espletati e con tagli dell’organico, rendendo così vani i sacrifici sin qui fatti da molti giovani. La politica di questo Governo di tecnici ha colpito in modo particolare la classe media, concentrando il 50% delle ricchezze nel solo 10% delle famiglie facoltose d’Italia, una sperequazione intollerabile se si pensa alle famiglie con riescono ad arrivare a fine mese, tutto ai pochi e niente ai tanti, questo il vostro modello di società. Anche la politica fiscale ha colpito in modo lineare tutti i cittadini e chi ne ha risentito di più sono state le fasce più deboli sulle quali si sono aggiunti i costi derivati dai tagli dei servizi e del settore sanitario nazionale. I vostri proclami su crescita e risanamento si infrangono inesorabilmente sul muro del debito pubblico che grazie alle vostre ricette economiche ha superato i 2 mila miliardi di euro, una cifra che ricade inesorabilmente anche sulle giovani generazioni. In sostanza – ha concluso Porfidia – gli italiani si aspettavano da lei un lavoro alla Robin Hood, mentre il Governo ha abbondantemente deluso le attese mostrando il suo vero volto, ossia quello dello sceriffo di “NottingRome” al servizio dei grandi interessi bancari. Per i motivi sopradetti ed in nome di tutti i cittadini italiani in difficoltà il gruppo Autonomia Sud non voterà la fiducia a questo Governo.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©