Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Porfidia: "Sospendere azioni militari e avviare negoziati"


Porfidia: 'Sospendere azioni militari e avviare negoziati'
13/07/2011, 13:07

"In Libia quella che doveva essere un intervento umanitario di soccorso ai civili s’è trasformato presto in un’azione militare di ampio raggio con scopi ed obiettivi non sempre chiari e condivisi con grave danno della popolazione indifesa e innocente. Chiediamo l’immediata cessazione dei bombardamenti e l’avvio dei negoziati” lo dichiara l’on. Americo Porfidia di Noi Sud e membro della Commissione Difesa alla Camera “Abbiamo abbondantemente superato i 100 giorni di bombardamento, in una sorta di annebbiamento collettivo, senza chiederci le conseguenze di tale azione militare sulla popolazione civile libica.

Il premier libico Baghdadi al-Mahmudi ha dato la sua disponibilità per aprire un negoziato senza condizioni e senza la presenza di Gheddafi, a patto che si fermino le bombe. Non ci dimentichiamo che l’uccisione di Muammar Gheddafi non rientra nell’azione e negli accordi internazionali esistenti, l’obiettivo iniziale era la protezione dei civili che si erano ribellati al regime gheddafiano, e mi sembra che questo sia ormai un dato certo. Le bombe devono ora lasciare spazio alla mediazione ed al confronto delle posizioni. Chiediamo al Governo – conclude Porfidia – che non ha mai celato una sua posizione di disagio nei confronti dei bombardamenti, di attivarsi quanto prima sui tavoli internazionali per sostenere l’opzione negoziale e fermare in via definitiva l’uso delle armi”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©