Politica / Politica

Commenta Stampa

Sabato al Consiglio Nazionale la conta definitiva?

Posizioni più distanti dopo l'incontro tra Alfano e Berlusconi


Posizioni più distanti dopo l'incontro tra Alfano e Berlusconi
14/11/2013, 09:04

ROMA - Chi si aspettava un chiarimento tra Silvio Berlusconi ed Angelino Alfano, dopo il loro incontro di ieri, è rimasto deluso. Tre ore di incontro hanno lasciato i due sulle posizioni di partenza. In particolare, la questione è sull'organizzazione del partito: Alfano ha offerto la massima collaborazione a Berlusconi per tentare di evitare la decadenza, ma voleva in cambio che Forza Italia avesse un sistema democratico per l'attribuzione delle cariche; mentre Berlusconi intende azzerare tutte le cariche e concentrare ogni potere nelle sue mani. 
Ma non solo: Alfano avrebbe chiesto che anche in caso di decadenza Berlusconi non facesse nulla contro il governo e che il Consiglio Nazionale di sabato procedesse senza scissioni. Tutte condizioni inaccettabili per il Cavaliere, il quale vuole esattamente l'opposto: l'idea di passare un paio di anni all'opposizione, a gridare contro Letta e magari anche contro Alfano sarebbe una manna, in termini di ritorno elettorale. 
E quindi a questo punto appare quasi certo che sabato ci sarà la conta, una conta che dovrebbe spaccare il governo in due parti: i due terzi con Berlusconi e il resto con Alfano.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©