Posta la prima pietra per le Universiadi, De Luca boccia ancora la mostra - JulieNews - 1

Politica / Regione

Commenta Stampa

Posta la prima pietra per le Universiadi, De Luca boccia ancora la mostra


.

Posta la prima pietra per le Universiadi, De Luca boccia ancora la mostra
16/05/2018, 16:25

Il commissario per le Universiadi Luisa Latella, ha inaugurato stamane al Campus  dell'università di Salerno a Baronissi, il cantiere per il palazzetto della scherma e la nuova cittadella dello sport. Posta quindi la prima pietra per le Universiadi partendo proprio da un campus: resta da sciogliere il nodo del villaggio degli atleti, pomo della discordia tra il Governatore De Luca e la Fisu. Il Presidente della Regione Campania ha più volte bocciato l'ipotesi di prefabbricati montati nell'ampia area della Mostra d'oltremare, soluzione che invece sembra gradita agli esponenti della Fisu. Confermando i forti dubbi in merito all'argomento contenuti nelle dichiarazioni rilasciate ai nostri microfoni dall'Avv.Lucio Varriale, De Luca ha più volte ribadito che la Mostra ,importante polo fieristico e commerciale del Mezzogiorno, rischia di diventare un campo rom. Secondo il governatore quindi, sarebbe meglio optare  per l'area antistante l'Ippodromo di Agnano, vicina agli impianti ed alla tangenziale ed in questi giorni spunta anche l'ipotesi di un villaggio ubicato alla Caserma Boscariello a Miano. Anche se lontana dagli impianti sportivi, la caserma garantirebbe tranquillità e , terminate le Universiadi, il territorio potrebbe essere bonificato e destinato alla Protezione Civile. Il Prefetto Latella, dal canto suo, dichiara di non sapere nulla delle nuove ipotesi prospettate da De Luca e di continuare a vagliare i soli progetti relativi al porto ed alla Mostra:intanto il tempo stringe, come ci ricorda lo stesso Prefetto, ed il lavoro che andava progettato in almeno 6 anni dovrà essere svolto in un anno soltanto. Tempi da record da fare invidia a tutti gli atleti partecipanti..

Commenta Stampa
di Claudia Palermo
Riproduzione riservata ©