Politica / Politica

Commenta Stampa

PPL perplesso per decisione Corte Costituzionale

Non consente cancellazione di 35 province

PPL perplesso per decisione Corte Costituzionale
04/07/2013, 15:01

Il Coordinatore Nazionale del Partito Pensionati e Lavoratori per l’Italia (PPL), Nello Lanzerotto, esprime la propria perplessità di fronte alla decisione della Corte Costituzionale di bocciare  la norma  sulla riduzione delle province, contenuta in un decreto del Governo Monti, perché non vi era la caratteristica dell’urgenza. Vi era la possibilità di cancellare ben 35 province, con un risparmio di circa 5 miliardi che, di questi tempi, non sono poca cosa. Ora l’iter deve riprendere da capo, sempre che vi sia la volontà politica, ma non  si potrà agire per decreto, sarà necessario seguire l’iter ordinario. Il PPL – ha concluso Lanzerotto - di fronte alla pesante crisi del Paese, ritiene  che le province siano totalmente inutili e da abolire e spera che il Governo, recependo le osservazioni della Suprema Corte, compia gli opportuni atti  per la  cancellazione o, quantomeno, per la sensibile riduzione, di questi Enti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©