Politica / Politica

Commenta Stampa

Prefettura, accompagnare piccoli comuni regione Campania


Prefettura, accompagnare piccoli comuni regione Campania
27/06/2013, 13:23

Accompagnare i piccoli comuni della regione Campania nel difficile processo di associazione delle funzioni fondamentali previsto dalla spending review. E’ questo l’obiettivo della  Prefettura di Napoli che, nei giorni scorsi, alla presenza del Vice Prefetto Vicario, Dott. Vincenzo De Vivo, ha riunito intorno al tavolo istituzionale l’assessore regionale Pasquale Sommese, i rappresentanti delle associazioni dei comuni (Anci, Lega Autonomie, Anpci e Aiccre) ed i Vicari delle Prefetture della Campania.

Nel corso dell’incontro è stata effettuata un’ampia disamina della situazione che interessa 336 comuni (con popolazione sotto i 5.000 abitanti) sui 551 presenti nella regione.

Per questo il Dott. De Vivo ha illustrato l’importanza del coinvolgimento in questo processo degli enti locali interessati in modo da riuscire a rispondere alle istanze del territorio ed evitare quanto accaduto in altri casi in cui, di fronte all’immobilismo territoriale, è stato imposto l’accorpamento dall’alto, determinando un generale scontento.

Sul tema dell’associazionismo, invece, la Prefettura di Napoli vuole costruire un percorso che prenda l’avvio da questo primo confronto tra le Istituzioni statali, regionali e quelle locali e che proseguirà, a livello provinciale, ove presso le Prefetture saranno ascoltate le istanze dei comuni (attraverso le conferenze provinciali permanenti), per concludersi con una sintesi ed un raccordo con l’Istituzione regionale. 

Proprio l’assessore Sommese ha evidenziato che il tavolo promosso dalla Prefettura rappresenta un valido aiuto per l’Ente di Palazzo Santa Lucia, che ha avviato un percorso nel solco del Piano Territoriale Regionale (PTR),  per raccogliere e raccordare le esigenze di tutte le province campane.

 

Compito della Prefettura, dunque, non è quello di sostituirsi agli Enti territoriali, ma di offrire un’opportunità di confronto a tutti gli Enti coinvolti, al fine di raccogliere, analizzare e proporre indirizzi uniformi rispetto alle problematiche emergenti, tenendo conto delle specifiche realtà territoriali. La Prefettura vuole, perciò, fungere da stimolo al dialogo ed alla cooperazione attraverso un processo sinergico delle azioni di competenza dello Stato, della Regione e delle Autonomie Locali anche in vista delle prossime scadenze e degli obblighi imposti dalla legge. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©