Politica / Politica

Commenta Stampa

Premio Antonini, Mancini: "Un riconoscimento agli irpini che hanno scritto la storia del Paese"


Premio Antonini, Mancini: 'Un riconoscimento agli irpini che hanno scritto la storia del Paese'
07/10/2011, 17:10

Domani, sabato 8 ottobre, alle ore 9.30, al Viva Hotel di Avellino, l’Ugl presenterà la seconda edizione del Premio Antonini dal titolo “Il valore del lavoro per la dignità del territorio”.

Il prestigioso riconoscimento è dedicato a Luigi Antonini, storico sindacalista irpino e voce del mondo operaio nel 900. Giovanni Centrella, segretario generale dell’Ugl, consegnerà il premio alla carriera all’on. Ciriaco De Mita.

Sarà conferita, inoltre, la targa per la sezione speciale ad Antonio Corbo, giornalista di ‘La Repubblica’, e a Madre Tekla Famiglietti, Abbadessa generale ‘Suore Brigidine’.

Un premio alla memoria sarà dedicato ad un altro irpino d’eccellenza, scomparso più di venti anni fa, il senatore Enea Franza, politico e storico sindaco di Ariano Irpino.

“La nostra organizzazione sindacale dona un riconoscimento annuale dedicandolo a tutte le personalità irpine che, grazie alle proprie qualità professionali ed umane, hanno raggiunto livelli di fama internazionale, lasciando così un segno indelebile”.

Lo dichiara Geremia Mancini, segretario confederale Ugl e promotore, insieme a Centrella, della manifestazione.

“Quest’anno, insieme ai nostri ospiti, affronteremo un tema di estrema attualità, il diritto al lavoro che, mai come in questo periodo viene messo in discussione in ogni settore. Non mancherà occasione per ricordare chi ha perso la vita sul posto di lavoro, ultimo terribile caso quello di Barletta. Chi viene ‘espulso’ dalla sua azienda e non ha possibilità di reinserimento, chi, come tanti giovani, dopo anni di studi e sacrifici, sono costretti a fare i conti ancora con il precariato o con la ricerca continua e estenuante di un’occupazione. Si parlerà – prosegue – dunque di una crisi che ha letteralmente risucchiato nel suo vortice l’intero Paese, in particolar modo il Sud”.

“L’anno scorso, - coclude il sindacalista - la prima edizione ebbe un premiato d’eccellenza, Mario Agnes, storico direttore dell’Osservatore Romano. Un grande battesimo, quindi, per la manifestazione che, auspichiamo, possa durare e proseguire con qualità nel tempo”.

Protagonisti del dibattito Costantino Vassilliadis, segretario provinciale Ugl Avellino, Vincenzo Femiano, segretario regionale Ugl Campania, Cosimo Sibilia, Presidente Provincia Avellino, Giuseppe Galasso, primo cittadino di Avellino e i sindaci di Vallata, Francescantonio Zamarra, di Ariano, Antonio Mainiero, di Cervinara, Filuccio Tangredi, e di Sturno, Aurelio Cangero.

Toccherà al Segretario Generale dell’Ugl concludere il dibattito e confrontarsi con i presenti sulle tematiche di attualità.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©