Politica / Politica

Commenta Stampa

Premio Start Up alla città di Acerra nell’ambito dei Comuni Ricicloni


Premio Start Up alla città di Acerra nell’ambito dei Comuni Ricicloni
10/07/2012, 16:07

Premio “Start up” al Comune di Acerra nell’ambito dei “Comuni Ricicloni”, il concorso promosso da Legambiente: in un solo anno e mezzo la città è passata dal 10% al 62% di raccolta differenziata, aggiudicandosi il riconoscimento per aver implementato efficacemente il nuovo piano su tutto il territorio comunale.

Il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri ha commentato così: «Il nostro piano rifiuti ci ha consentito di raggiungere una media del 62% e puntiamo a migliorare ulteriormente questo obiettivo anche con controlli serrati sul territorio cittadino contro gli sversamenti abusivi, siamo ottimisti di poter perfezionare ulteriormente il servizio grazie alla collaborazione dei cittadini che in questi anni si sono dimostrati sensibili alle tematiche ambientali e si sono impegnati costantemente per far decollare la raccolta differenziata. A loro, innanzitutto, va il nostro ringraziamento per quanto fatto finora, per aver collaborato fattivamente, e sempre ai cittadini di Acerra chiediamo di fare di più per implementare la raccolta raggiungendo e superando la soglia del 65%. Stiamo lavorando non solo per garantire l’aumento della raccolta differenziata, ma per dotare la città anche di servizi migliori che riescano a controllare finalmente le emissioni del termovalorizzatore sul nostro territorio e che ci consentano ad esempio di certificare i prodotti agricoli dei nostri terreni».

Presente alla cerimonia di consegna del premio a Roma l’assessore all’ambiente Vincenzo Angelico che ha commentato: «Ringrazio i cittadini per il premio ricevuto oggi, sia per il livello di differenziata che abbiamo raggiunto in quasi un anno, sia per la qualità della raccolta. Durante la cerimonia di premiazione abbiamo sottolineato che la città è intenzionata a raggiungere obiettivi sempre più importanti, per rilanciare un messaggio di miglioramento della qualità della vita. Questo risultato è dovuto non solo al determinante lavoro dei dirigenti e della classe politica del Comune di Acerra, del lavoro informativo ed educativo svolto sul territorio, ma soprattutto alla sensibilità mostrata dai cittadini per le politiche ambientali. Ringrazio tutti. Nei giorni scorsi abbiamo anche intensificato i controlli per il corretto e regolare conferimento dei rifiuti nel sistema di raccolta differenziata, per evitare sversamenti abusivi e atti vandalici, grazie anche al lavoro degli uomini della Polizia municipale e degli addetti al servizio di raccolta».

Prima del nuovo sistema, introdotto ad aprile 2011, la raccolta di Acerra veniva fatta in maniera prevalentemente stradale. Il nuovo progetto, redatto in collaborazione con Conai, ha permesso l'eliminazione dei contenitori stradali, con benefici ambientali sul territorio e proprio in concomitanza con l’emergenza rifiuti. I vantaggi visibili nell’immediato hanno incoraggiato l’intera cittadinanza a fare più attenzione e a vigilare sul nuovo servizio con l'avvio del “porta a porta” per tutte le frazioni: carta, vetro, multimateriale leggero (plastica e metalli), organico, indifferenziato.




Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©