Politica / Politica

Commenta Stampa

M5S: "E' una legge contro di noi"

Presentata la legge elettorale "Rosatellum-bis": un terzo maggioritario e il resto proporzionale


Presentata la legge elettorale 'Rosatellum-bis': un terzo maggioritario e il resto proporzionale
21/09/2017, 15:46

ROMA - E' stato depositato oggi al Senato il cosiddetto "Rosatellum bis" o "Rosatellum 2.0", la nuova legge elettorale proposta dal Pd. Si tratta di una legge che prevede di assegnare il 36% dei seggi col maggioritario (231 seggi alla Camera e 115 al Senato) e il resto col proporzionale, con uno sbarramento al 3%. A favore di questa legge, oltre al Pd, ci sarebbero anche Forza Italia, Lega Nord e Alleanza Popolare di Alfano. Contro il Movimento 5 Stelle e Mdp. In particolare il partito di Grillo ha subito contestato la presenza di seggi assegnati col maggioritario, cosa che spinge i partiti a creare coalizioni e penalizza chi, come M5S dichiara che non si vuole alleare con nessuno. In realtà, un Movimento 5 Stelle che prendesse il 30% dei consensi avrebbe oltre 130 seggi garantiti alla Camera e la metà al Senato. Non credo si possa pretendere di più, con l'attuale panorama politico. 

In realtà, il vero problema di questa legge è che non garantisce l'esistenza di una maggioranza. Anche raggiungendo 150 seggi al proporzionale alla Camera dei Deputati, ne servono altri 165 per avere la maggioranza. E non c'è garanzia sul numero di seggi conquistati nel maggioritario.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©