Politica / Politica

Commenta Stampa

presidio permanente degli INDIGNA..BROS al comune di napoli


presidio permanente degli INDIGNA..BROS  al comune di napoli
17/10/2011, 16:10

"Lo svolgimento di un Consiglio Comunale monotematico sulla questione/lavoro è un evento importante se non si trasforma in una generica e rituale passerella che evita di affrontare il problema vero della lotta alla disoccupazione e alla precarietà.

A Napoli e nell’area metropolitana si susseguono le crisi aziendali accompagnate dai continui tagli a ciò che residua dello stato sociale (Sanità, Scuola, Trasporti, Assistenza). La politica economica del governo e delle amministrazioni locali sta causando esclusivamente, manovre finanziarie e provvedimenti che colpiscono pesantemente le nostre condizioni di vita.

La nostra Vertenza (denominata BROS) è uno dei simboli di questa scellerata politica che colpisce migliaia di famiglie.

Dopo anni ed anni di Orientamento e di Formazione Professionale, dopo interi cicli di esperienze lavorative nel settore ambientale e in altri comparti la Regione Campania ha sospeso, da un anno, le nostre attività. Questo taglio oltre a privare del misero sostegno alcune migliaia di disoccupati di Napoli e provincia spreca – di fatto – i soldi pubblici spesi in questi anni e priva l’area napoletana delle competenze tecniche e professionali acquisite dai Precari Bros.

Mentre l’intera Campania continua ad essere una terra devastata ed avvelenata, mentre non decolla seriamente la Raccolta Differenziata dei rifiuti e mentre le periferie continuano ad essere malsane e i territorio frana alla prima pioggia.

Rivendichiamo – dunque – il diritto ad essere impegnati in un grande progetto di bonifica ambientale che tuteli la salute dei cittadini garantendo nuovo lavoro.

In tal senso chiediamo la convocazione di un TAVOLO INTERISTITUZIONALE tra tutti gli enti (Governo, Regione, Provincia e Comune) e continuiamo il nostro PRESIDIO sotto la sede di Palazzo San Giacomo.". Così una nota stampa del movimento INDIGNA BROS.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©