Politica / Politica

Commenta Stampa

Crescono le tensioni

Pressing del Pdl su governo, no aumento Iva e via Imu


Pressing del Pdl su governo, no aumento Iva e via Imu
14/06/2013, 14:34

ROMA  - Sempre più tensioni si registrano nel governo a causa dell’ aumento dell’Iva , che scatterà, salvo cambiamenti,  entro luglio p.v. Il Pdl non ci sta e incalza l’esecutivo. Angelino Alfano è chiaro: “Ci battiamo e ci batteremo per eliminare l’Imu sulla prima casa e per evitare l’aumento dell’Iva. Non è un capriccio ma l’obiettivo che ci siamo dati”. 

“Siamo al governo - ha spiegato Alfano - per liberare i cittadini dall’oppressione fiscale. Ora attendiamo che il ministro dell’Economia completi il proprio lavoro, con la ricognizione sulle fonti di copertura per compensare queste spese e al termine esprimeremo il nostro giudizio”.  

“Per noi - ha sottolineato il vicepremier e ministro dell’Interno - l’Imu è una bandiera e noi non ammaineremo la nostra bandiera: questo va detto molto chiaro. Vogliamo l’eliminazione dell’Imu sulla prima casa, non è né un capriccio né un puntiglio, noi abbiamo attribuito proprio all’Imu il calo dei consumi, è un danno straordinario sull’economia italiana”. 

Gli fa eco Brunetta: “Le risorse si troveranno. L’Iva non aumenterà, così come sarà eliminata l’Imu per la prima casa. Siamo sicuri che Letta manterrà gli impegni e che dirà una parola di chiarezza”,   che esclude una “manovra correttiva”.

“I ministri tecnici servono a questo: a risolvere i problemi”. Dice

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©