Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Parte "Generazione Italia". Fini:"Rafforziamo il partito"

Primarie, Bocchino (Pdl): via Cosentino da coordinatore


.

Primarie, Bocchino (Pdl): via Cosentino da coordinatore
27/07/2010, 15:07

NAPOLI - La legalità, la posizione all'interno del Governo, l'attacco a Cosentino e la scelta dei candidati per le prossime primarie. C'è spazio per parlare di tutto durante l'incontro di debutto di Generazione Italia che si è tenuto all'hotel Ramada. Un vertice importante, organizzato dal deputato Italo Bocchino e al quale hanno preso parte moltissimi esponenti dell'area pro-Fini del Pdl. “Non dobbiamo sbagliare nome per le primarie” - ha esordito Bocchino - “Del resto, anche in passato abbiamo agito per il meglio. Se avessimo candidato Cosentino adesso avremmo un presidente della Regione azzoppato”. Parole decise, quelle del coordinatore nazionale dell'associazione, che non esita a definire l'ex sottosegretario “un ostacolo” e che insiste sull'importanza di una riorganizzazione del partito in tal senso: “Le responsabilità sono chiare. È un fatto che va valutato politicamente oltre che penalmente”.
Tuttavia, Bocchino smorza i toni della polemica a proposito di una possibile scissione dal Pdl. Nelle sue parole, anzi, Generazione Italia è un modo per rafforzare la maggioranza e renderla più democratica. Dello stesso avviso, anche il sottosegretario al Welfare Pasquale Viespoli che, pur evidenziando quanto il Pdl attualmente non abbia più luoghi di discussione, rilancia il sostegno a Gianfranco Fini e invoca lo sviluppo di nuove idee per attivare il Governo.
Partecipazione su cui, peraltro, conviene proprio lo stesso presidente della Camera. In collegamento telefonico davanti ad una folla entusiasta, che in religioso silenzio non ha perso nemmeno una battuta del suo intervento, Fini ha ribadito la precisa volontà di rimanere lì dov'è: “Il Popolo della Libertà è la nostra casa e dobbiamo impegnarci dall'interno per rafforzarlo e migliorarlo”.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©