Politica / Politica

Commenta Stampa

Bersani: “Mi aspettavo questa alta partecipazione”

Primarie Pd, Record: “Già un milione alle Urne”


Primarie Pd, Record: “Già un milione alle Urne”
25/11/2012, 15:30

 “Ci sono tante buone ragioni per essere disamorati, ma solo con la rabbia non si va avanti e non si risolvono i problemi. Noi dobbiamo metterci tra l’esigenza di governo e di cambiamento”. Lo dichiara il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, mentre si trovava a Stella, in Liguria, paese natale di Sandro Pertini. 
In riferimento a ciò, il segretario del Partito Democratico cita l’esempio del  “presidente partigiano”, definendolo simbolo di una generazione che “ha avuto coraggio, gente che non è mai invecchiata rimanendo giovane dentro”.
“Adesso tocca a noi avere coraggio”, ha dichiarato ancora Bersani. “Moralità e lavoro sono le parole che dovranno ispirare la prossima legislatura” - ha proseguito. “In questi anni c’è stata una deviazione populistica, fatta di una comunicazione finta - ha concluso - di plastica. Se tocca a me io dirò agli italiani: io non intendo piacervi, intenderei essere creduto per dire le cose come sono”. 
Anche Matteo Renzi, sindaco di Firenze non perde occasioni per rilasciare dichiarazioni in merito alle Primarie: “Nessun sondaggio può negare che noi siamo già la maggioranza nel Paese -afferma. “Bisogna prendere le persone una per una, portarle a votare ai seggi e fargli fare la fila. Oggi la partita è convincere non tanto gli incerti per Bersani – continua  Renzi- ma quelli convinti di votare per noi, che però per qualche motivo non sono intenzionati ad andare ai seggi”. 

AGGIORNAMENTO ORE 15:30

Secondo il Comitato Italia BeneComune, è record di partecipanti alle primarie del centro sinistra. Già un milione di persone, infatti, si è recato alle urna per votare e si prevede che complessivamente voteranno circa 4 milioni di persone.
“Sono aperti dalle 8 di questa mattina, i seggi in tutta Italia per votare alle primarie del centrosinistra. L'afflusso è straordinario e tutto si sta svolgendo in modo regolare e ordinato. Queste primarie stanno rafforzando la democrazia italiana" afferma Nico Stumpo, Coordinatore nazionale delle Primarie del Centrosinista Italia BeneComune.
Felice per quest’afflusso di persone il segretario del Pd, Bersani che ha dichiarato: "Mi aspettavo questa alta partecipazione. C'e' ancora tanto da fare contro l'antipolitica, perché c'è un disagio enorme, una disaffezione, che io mi propongo se toccasse a me di guardare in faccia. Ma oggi abbiamo rotto un po' quel muro che c'è tra politica, istituzioni e cittadini". Quanto all'esito del voto, Bersani ha ribadito: "Ritengo probabile il ballottaggio, ci sono tanti contendenti, ma se le cose vanno così ne faccio sette di ballottaggi. Una settimana in più con un clima così non guasta".
"Oggi è una festa - ha aggiunto Bersani - la contesa è finita ed ora la decisone sta agli elettori. Abbiamo fatto, con le primarie, un regalo a noi e all'Italia perché la politica e' partecipazione. Non dobbiamo meravigliarci di tanta partecipazione perché le persone ci hanno sempre dato prova di voler partecipare alla vita politica. In questo caso le novità ed il confronto pubblico hanno aiutato e questo e' utile per il paese". Per quanto riguarda invece l'incertezza delle primarie nell'opposto schieramento, Bersani si è detto "dispiaciuto se andasse in crisi l'idea di primarie, ma per passare da un imperatore alla democrazia occorre prima deporre l'imperatore".
Anche Nicola Danti, del comitato nazionale di Matteo Renzi ha rilasciato dichiarazioni in merito.
"I dati pervenuti dai nostri rappresentati ai seggi ci dicono che, alle ore 11.00, hanno votato circa 940.000 persone; su questa base, al momento stimiamo una affluenza possibile a fine giornata intorno ai 3.600.000 cittadini" dice . "Si conferma la bontà delle primarie, che sono innanzitutto una festa della partecipazione e della democrazia - aggiunge Danti - nonostante le regole e le difficoltà che abbiamo riscontrato e che ci vengono segnalate in ogni parte d'Italia".
Dichiarazioni anche da parte del candidato Renzi che di ritorno dalla maratona dei disabili cui ha partecipato in veste di Sindaco ha dichiarato: “Se perdo le primarie, sarà stata comunque una grande esperienza di popolo, ma vinceremo". 

 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©