Politica / Politica

Commenta Stampa

Scacciato l’incubo flop

Primarie Pd: superati due milioni di votanti

Matteo Renzi il super favorito

Primarie Pd: superati due milioni di votanti
08/12/2013, 19:00

ROMA -  Alle 18.20 , Pippo Civati, uno dei tre candidati alla segreteria del Pd, dà l’annuncio del  dato più atteso,  quello dell’affluenza:  “Abbiamo superato i due milioni di votanti, ci sono code dappertutto, e si va verso quella cifra sulla quale avevamo scommesso”.   Ma l’incubo flop alle primarie del Partito democratico era già stato scacciato fin dalle prime ore della mattina: le istantanee arrivate  da Nord a Sud parlavano di code ai seggi e alta partecipazione. Alle 13 il dato ufficiale diceva 980 mila votanti. Alle 17 il partito aggiorna i conti: un milione 950mila. Si chiuderà ben oltre i due milioni. Il primo a votare tra i candidati è Matteo Renzi: “La giornata sta andando bene, tanta gente sta andando a votare”, ha  commentato  il super favorito fuori dal seggio di piazza dei Ciompi a Firenze. Cuperlo ha votato al Circolo del partito di Piazza Verbano: «E’ una bellissima giornata. Oggi si decide il destino del partito, non del governo.   Chiunque vinca, da domani il Pd sarà più forte». Mattinata a Monza invece per Pippo Civati, che solo in serata raggiungerà Roma: “Se vinco io è chiaro che c’è un po’ di panico”, ha detto al seggio il candidato brianzolo. Che si lascia andare a una battuta: “Anche Renzi, nel segreto dell’urna, ha votato per me”. Tra i primi cittadini in fila per votare anche Enrico Letta. Di buon mattino, il premier si è presentato al seggio allestito nel Circolo Pd nel quartiere Testaccio a Roma, dove abita. “Ho già trovato coda. Buon segno!”, ha scritto poi su Twitter, sottolineando la partecipazione al voto, in questa domenica mattina.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©