Politica / Politica

Commenta Stampa

Meloni: "Sono d'accordo. Stesso criterio per le politiche"

Primarie Pdl, Alfano: “Se ci sono candidati indagati non corro”


Primarie Pdl, Alfano: “Se ci sono candidati indagati non corro”
23/11/2012, 15:24

ROMA – “Se ci sono gli indagati candidati non ci sono io”. Non lascia spazio a dubbi, il segretario del Pdl, Angelino Alfano sottolineando che sulla primarie non ci sono contrapposizioni con Berlusconi.

Si rivolge, poi, al comitato dei garanti per un appello: “Se ci saranno indagati a queste primarie io non mi candido – ribadisce – è necessario procedere nel giusto e per questo serve un adeguato controllo”.

E sulla stessa lunghezza d’onda di Alfano c’è il deputato del Pdl, Giorgia Meloni: “Bene Alfano. Non mi candido neanche io alle primarie se ci sono indagati in lista”. Il suo pensiero lo affida ad un post su Twitter, nel quale poi si domanda: “Lo stesso criterio varrà anche per le politiche?”

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©