Politica / Politica

Commenta Stampa

Primarie, Vento del Sud/Mezzogiorno di Fuoco: "serve voce meridionalista come Rivellini"


Primarie, Vento del Sud/Mezzogiorno di Fuoco: 'serve voce meridionalista come Rivellini'
25/10/2012, 17:34

Il Movimento politico-culturale "Vento del Sud/Mezzogiorno di Fuoco" plaude alla coraggiosa iniziativa del Presidente Silvio Berlusconi di rinunciare alla leadership del centrodestra in vista delle prossime elezioni e raccoglie con soddisfazione la convocazione delle primarie per il prossimo 16 dicembre.
 
A tal fine, quale migliore rappresentante delle istanze del Sud e del meridionalismo, il Movimento chiede all'euro-parlamentare Enzo Rivellini di considerare la possibilità di scendere in campo. Nessuno meglio di Rivellini, infatti, ha saputo in questi anni rappresentare bisogni e problemi del Mezzogiorno in Europa. L'intervento in lingua napoletana nell'aula della massima assise continentale, in cui denunciò la discriminazione del Sud riscuotendo uno straordinario effetto mediatico, le battaglie per i cassaintegrati della Fiat, le iniziative per difendere il territorio di Taranto dopo il caso Ilva, sono tutte prove che Rivellini non è politico autorefenziale ma rappresentativo della Comunità meridionale.
 
La sua elezione al Parlamento Europeo, avvenuta nel 2009 con 110mila preferenze personali, dimostra quanto sia legato e radicato sul territorio del Sud Italia.
Per queste ragioni "Vento del Sud/Mezzogiorno di Fuoco" auspica che Rivellini voglia considerare la possibilità di partecipare alle primarie del centrodestra così da portare anche a Roma gli interessi del Sud. Oggi i cittadini meridionali sono stanchi della politica auto-referenziale e ritengono ci sia bisogno di un nuovo protagonismo del Sud in tutte le sedi politiche ed istituzionali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©