Politica / Caserta

Commenta Stampa

L'ex politico avrebbe corrotto l'agente penitenziario

Processo Cosentino, udienza rinviata - Video


.

Processo Cosentino, udienza rinviata - Video
21/10/2015, 17:50

AVERSA (CE) - E’ stato rinviato all’udienza dell’11 novembre il processo, in corso al Tribunale di Napoli Nord, a carico di Nicola Cosentino. L’ex sottosegretario del Pdl è accusato di aver corrotto un agente penitenziario nel periodo in cui era detenuto nel carcere di Secondigliano. Imputati anche la moglie, Marisa Esposito, con il fratello Giuseppe e l’agente della Polizia Penitenziaria, Umberto Vitale, che hanno scelto, invece, il rito abbreviato che si celebrerà il 10 dicembre prossimo.
Secondo l’accusa il poliziotto avrebbe consentito che l’ex politico ricevesse favori e privilegi in cella, compreso lo scambio di messaggi con i suoi familiari, la consegna di un iPod e beni e utilità varie, permettendo a Cosentino di muoversi liberamente nell’Istituto penitenziario anche durante la notte. Nella perquisizione in cella, disposta il 21 marzo scorso, infatti, erano state rinvenute ben 30 categorie di oggetti non consentiti dal regolamento carcerario.
L’ex leader Regionale del Pdl è detenuto nel carcere di Terni nell’ambito di tre processi relativi a presunte collisioni con il clan dei Casalesi.

Commenta Stampa
di Fabiana Zollo
Riproduzione riservata ©