Politica / Regione

Commenta Stampa

Romano non chiude al sindaco Giudicianni, indipendente

"Pronti a dialogare con chiunque sposi la linea politico-amministrativa del Pdl"


'Pronti a dialogare con chiunque sposi la linea politico-amministrativa del Pdl'
01/07/2010, 16:07

SANTA MARIA CAPUA VETERE. Una conferenza stampa dai contenuti chiari ed inequivocabili quella tenutasi questa mattina presso la sede del Pdl di Santa Maria Capua Vetere. Conferenza stampa convocata dal coordinatore cittadino Avv. Nicola Garofalo e dal presidente del consiglio regionale della Campania, On. Paolo Romano. Presenti il gruppo consiliare, rappresentanti del Nuovo Psi, le associazioni civiche che si rivedono nel progetto politico cittadino del Pdl. Diversi i temi trattati: dal rilancio occupazionale che deve passare attraverso l’insediamento di attività produttive nell’area ex Siemens; alla conservazione del presidio ospedaliero Melorio fino alla più attuale e scottante questione riguardante la proposta di delocalizzazione del Tribunale. Garofalo e Romano in piena sintonia: “Il Tribunale rappresenta una risorsa per l’intera città ed in particolare per il centro storico. L’indotto che ne deriva dalla attuale locazione consente al commercio di continuare a vivere conservando così la città, nel suo centro storico, il nucleo vitale e culturale. Il tribunale è una istituzione sammaritana e tale rimarrà”. “Faremo il possibile – rimarca in particolare il presidente Romano – affinchè i comparti della giustizia non vengano spalmati sul territorio ma anzi quanto più raggruppati possibile per la migliore speditezza e funzionalità. E’ chiaro che la struttura non può e non deve essere dislocata. Per il centro storico è una risorsa”.  Sollecitato dai cronisti presenti sull’eventuale paventato ribaltone, il presidente del consiglio Paolo Romano non ha lasciato spazio ad equivoci ed ombre: “noi siamo il Pdl e siamo l’alternativa politica al centrosinistra. Abbiamo idee chiare e serie per la ripresa ed il rilancio di Santa Maria. E’ chiaro che se una parte della politica cittadina ritiene di condividere e sposare il nostro programma, le nostre idee, la nostra progettualità, allora prenderemo in considerazione qualsiasi sviluppo politico che guardi al bene della città tutta”.    

Commenta Stampa
di Francesco Fabozzi
Riproduzione riservata ©